OSTEOPATIA - Velia Tortora - LA MENTE MENTE, IL CORPO NO !"

LA MENTE MENTE, IL CORPO NO !"

(0 Voti)
image3


 
"LA MENTE MENTE, IL CORPO NO !"

Come si 'cura la salute' attraverso il potere dell'autoguarigione e il potere energetico
della materia.

Da oltre venti anni Velia Tortora si occupa di terapia olistica ed è Osteopata. E' docente di Osteopatia presso le Scuole di Osteopatia in Italia e all'estero. Da un contatto suggerito su Facebook è nata una bellissima amicizia e una solida collaborazione. Abbiamo scoperto di avere in comune una "missione" e anche molte passioni. Desidero vivamente che anche tu possa conoscere meglio questa donna straordinaria, imparare dal suo percorso e sono certo che... ne rimarrai affascinato!

Sei un personaggio noto nel tuo settore con mille passioni e notevoli competenze. Raccontaci un po di te e di cosa ti occupi attualmente.

Sono nata a Napoli, da papà napoletano medico/sportivo (nonno cilentano) e mamma di origine veneta. Le mie radici sono cilentane, contemporaneamente mi sento cittadina del mondo!
A 3 anni mio padre mi aveva già insegnato a nuotare e a 5 anni ho iniziato la carriera agonistica di tuffatrice, terminata a 20 anni con numerosi podi raggiunti!
Lo sport, dunque, una mia grande passione, per questo motivo dopo il liceo classico, decisi di iscrivermi all'Isef di Napoli, per poter continuare a gareggiare.
In seguito il corso di laurea in FKT (FisioKinesiTerapia) e poi la svolta della mia carriera professionale con il percorso di studi in osteopatia, presso la scuola francese C.E.R.D.O.
Ebbe inizio cosi l'avventura più affascinante della mia vita, un'esplorazione di me stessa e degli altri, attraverso i miei 6 anni di studio ed il lavoro di osteopata, libera professionista e poi docente presso la stessa Scuola che mi aveva visto allieva.
Un percorso di vita che seguo e mi entusiasma da circa 20 anni, senza intoppi, né difficoltà.



Un percorso di vita che seguo e mi entusiasma da circa 20 anni, senza intoppi, né difficoltà



Tu affermi che "tutto quello che si sviluppa nel nostro organismo è la perfetta risposta alla nostra esperienza biologica con uno specifico traslato emotivo... il corpo si ammala attraverso un linguaggio preciso". Puoi spiegarci meglio questo interessantissimo aspetto?

"Nel rispetto della triade corpo-mente-spirito si cura la salute", questo il messaggio antico dei grandi Maestri, precursori dell'arte Osteopatica.



Nel rispetto della triade corpo-mente-spirito si cura la salute



Credo profondamente nella possibilità di "cura della salute", piuttosto che della malattia. Mi dedico alla persona che soffre, indagando a 360° sull'essenza corpo/ mente/ psiche, attraverso i trattamenti di osteopatia biodinamica e ricentraggio energetico, di cui mi occupo in particolare. Ricercando la "causa" dei sintomi per ogni paziente, ragiono in senso tridimensionale, dedicandomi alla cura dell'anima, e non solo del corpo.
Consiglio sempre una sana alimentazione e mi interessa stimolare il drenaggio dell'acqua organica, per ottenere una
rapida disintossicazione fisiologica, partendo dal centro verso la periferia del corpo.
Mi piace tutto ciò che è biologico, che rispetta l'individuo e la natura.
Sono convinta che la malattia arriva, quando il sistema non riesce più a difendersi da solo e a drenare tossine, quando non è più in grado di sfruttare le proprietà intrinseche di autoguarigione che il trattamento osteopatico potenzia.
Nella prevenzione risiede la Cura della Salute.
Il corpo non mente e manda messaggi chiari, basta saperli cogliere.
Nella malattia ci sono: una logica da svelare, un messaggio preciso e una causa profonda da capire.



Nella malattia ci sono: una logica da svelare, un messaggio preciso e una causa profonda da capire



Il corpo si ammala seguendo un percorso naturale di disadattamento ben preciso che non è riproducibile, è individuale, non sempre e solo di natura organica, spesso anche psico/emozionale. Ogni persona che soffre, come individuo unico, deve essere rispettata e curata individualmente. E' importare, a mio parere, restare in "ascolto" di ciò che causa la malattia, non curare i sintomi attraverso identici e sterili protocolli.
Molto spesso la causa è nascosta ed ha connotazioni molto più profonde di quelle che un sintomo mette in superficie. Dei conflitti attivi del nostro vissuto siamo spesso inconsapevoli.
Basta saper interpretare il linguaggio del corpo, per farli emergere. Il tocco esperto delle mani dell'osteopata è poi in grado di fare miracoli.

Come e quando si è sviluppato il tuo desiderio di divulgazione?

E' un cammino professionale, nato per intuizione, trasformatosi poi nella mia più grande passione e missione di vita.
Dopo 15 anni di docenza in varie scuole italiane di osteopatia, decido di continuare il viaggio da sola, con grande coraggio abbandono la collaborazione con le scuole e con le mie sole forze spicco il volo verso la libera docenza.
In questa folle decisione, mi ha spinto il mio sentire: il desiderio di divulgare un preciso metodo di approccio terapeutico che funziona alla grande su ogni paziente e che ho elaborato in questi 20 anni di ricerca.



Il desiderio di divulgare un preciso metodo di approccio terapeutico che funziona alla grande su ogni paziente e che ho elaborato in questi 20 anni di ricerca



Nel rispetto assoluto del mio lavoro che amo e vivo come forma artistica, ho raccolto casi clinici e casistiche, continui successi terapeutici, e, partendo dalla sperimentazione pratica, ho elaborato teorie e costruito un Metodo di cura del tutto personale.
Nel 2017 divento Autrice, scrivo un testo di riferimento rivolto agli allievi che seguono i miei corsi: "Lo S-blocco che cura" edito dalla BE, che rappresenta la sintesi della mia ricerca esplorativa.
Oggi ho voglia di divulgare un Metodo Osteopatico da me rielaborato (il Metodo dei Blocchi), attraverso 2 Corsi di Formazione (max 20 allievi a gruppo) per osteopati professionisti e allievi delle scuole di osteopatia in tutta Italia.

Come è nata la tua passione per il tango?

Da più di 10 anni, come ballerina di tango, esploro il significato di connessione col sé attraverso la musica, il gesto corporeo ed il contatto con l'altro.
Seguo stage e seminari con famosi ballerini argentini e dò conferenze anche all'estero sul tema: "Tango e Postura".
L'ultima a Tenerife, in occasione del Festival Internazionale di Tango di e con Pablo Veron, il Maestro.
L'attenzione è rivolta al riconoscimento delle potenzialità inespresse dell'uomo, al potere insito nelle vibrazioni e nelle sinergie sottili dell'essere. Ognuno di noi è in grado di sviluppare e accrescere questo potere!
Ballare il tango per me significa entrare in sintonia con queste energie e in profondo contatto col "me" e con l'altro, potenziare l'ascolto proprio del sé superiore ... entrare in "connessione".

Cosa ami fare quando non lavori oltre al tango?

Adoro il Mare, esplorare continenti, amo l'oriente in particolar modo l'India, viaggio in ogni luogo per incontrare i miei amati delfini che considero entità divine!
Amo la musica, la meditazione, il ballo, lo sport, suono il pianoforte, curiosità e perseveranza mi caratterizzano.
Amo la vita. La libertà sotto ogni forma. La conoscenza.
Detesto l'ipocrisia. Perdere tempo. Odio le costrizioni imposte, la routine mi devasta, non tollero ignoranza e maleducazione.
Ricerco nella continua evoluzione e cambiamento delle forme, la guida verso la crescita consapevole.
AMO amare il prossimo e aiutare la persona che chiede aiuto.
Il mio più grande difetto: non saper chiedere aiuto a mia volta, l'eccessiva autonomia e indipendenza... sono pignola testarda e perfezionista. Mi fermo qui...

Quali sono i tuoi progetti a breve e lungo termine?

L'entusiasmo del viaggio esplorativo nel mondo dell'osteopatia non ha mai fine e nel programma a breve e lungo termine sono già fissate le date dei prossimi Corsi di Formazione: Napoli, Roma, Milano e poi chissà creare una vera e propria Scuola di Alta Specializzazione in collaborazione con gli osteopati che hanno seguito i 2 livelli di formazione e che sono interessati al progetto di divulgazione di un Metodo di cura del paziente unico e rivoluzionario.
Nel dettaglio sono previsti anche: incontri, seminari a tema, tirocinio guidato con casi studio, supervisione di casi clinici particolari e approfondimenti "one to one" per gli allievi particolarmente interessati.
La mia missione di vita? Aiutare l'osteopata a diventare un professionista straordinario, mantenendo puro il linguaggio degli antichi Maestri, aiutare la persona che soffre a prendersi cura del sé!

Oltre alla tua pagina ufficiale sei presente anche sui social con notevole successo. Quale hai scelto per condividere la tua personalissima metodica ?

Per avere i miei contatti basta visitare la pagina:
www.veliatortora.it

Scrivere a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cercami su Facebook:
I BLOCCHI: studio ricerca e metodo di Velia Tortora
Velia Tortora Metodo dei Blocchi

Mi trovi anche su Instagram e Linkedin con il mio nome e cognome.

Adesso sai molte più cose di me!

Ti ringrazio, Lapo, e ringrazio Te che mi hai letto e "ascoltato" durante questa piacevolissima conversazione. Spero di conoscerti personalmente o attraverso i social!

A presto!


Intervista a cura di Lapo Galli

condividi sui social

share on facebook share on linkedin share on pinterest share on youtube share on twitter share on tumblr share on soceity6

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

La salute è una scelta

"la miglior cosa che un osteopata può fare per una persona che soffre è rendere operative le forze che esistono nel corpo"

(lo mejor que cualquier osteópata puede hacer por un paciente es hacer operativas las fuerzas que existen dentro del propio cuerpo)

[ andrew taylor still ]

contattami